1969: Rod Laver, il nostro ultimo uomo sulla Luna

di | 11 Settembre 2019

[Pubblicato su Il Tennis Italiano di settembre 2019] L’ultimo uomo del tennis sulla Luna fu, come potrebbe essere altrimenti, un razzo. «Rocket» era uno dei suoi nomignoli, come «Red», per richiamare il fulvo del capello liscio con scriminatura d’ordinanza. Sul passaporto figuravano un nome da cadetto, Rodney George Laver, e una pelle lentigginosa da giornate… Leggi tutto »

Michael Joyce e quell’estate con Foster Wallace

di | 22 Agosto 2019

Michael Joyce aveva 22 anni e non era nessuno, fatto salvo quello zero virgola percento di pubblico veramente incallito che conosceva anche Udo Riglewski, quando la rivista Esquire diede mandato a David Foster Wallace di travestirsi da reporter per uno scorcio di estate – era stato lo sport della sua giovinezza, il tennis – e… Leggi tutto »

Quando la banca diventa rock – Reportage da un’assemblea

di | 22 Aprile 2019

Anche il vigile urbano si è arreso alla sosta selvaggia. Intorno al tendone di piazza Medford sta confluendo un uditorio da record: «Oggi vale tutto», sospira, allargando le braccia. La più nutrita partecipazione a un incontro di democrazia finanziaria inizia col freddo e la pioggia, manca il riscaldamento e l’effetto stalla tarda a farsi sentire;… Leggi tutto »

Li mando tutti in Paradiso

di | 4 Dicembre 2018

A Westfield, una ventina di chilometri da New York, c’è una magnifica casa vittoriana, la più bella della città. Si chiama Breeze Knoll (il poggio della brezza) e, da qualche anno, è occupata da una famiglia numerosa. Sono i primi giorni di dicembre del 1971. La famiglia del contabile John Emil List, che abita la dimora,… Leggi tutto »

Una effe, un poliziotto, un omicidio sballato

di | 2 Maggio 2018

  Thomas Barton, per tutti Jim, è un dinoccolato luogotenente della polizia di Springboro, un piccolo municipio dell’Ohio. Sembra un bambinone cresciuto troppo in fretta, un pioppo con gli occhialini e la faccia da adolescente; vive con la moglie Vickie appena fuori città, perché lei ama gli animali e ha desiderato una fattoria con maneggio… Leggi tutto »

Angelo Gaja, il barbaresco del re. E quella volta con Fenoglio

di | 14 Febbraio 2018

[Pubblicato sul Corriere della sera, pagine di Torino, il 9 febbraio 2018] «Mio padre si firmava “geometra Giovanni Gaja”, anche in etichetta». Tanto che il maestro Veronelli gli consigliò, senza successo, di rinunciare a quella esibizione da Monsù Travet: «Lui ci teneva. È stato uno dei più completi artigiani del vino in Italia, aveva un… Leggi tutto »

Come si… nasce fuoriclasse

di | 24 Settembre 2017

[inchiesta per Tennisbest Magazine, giugno 2010] Questa storia parte da lontano. Da quelle che vengono chiamate le profezie che si autoavverano. A tutti noi, lo sappiate o meno, è capitato di concepirne una. Credete che oggi perderete quella partita, anche se è alla vostra portata. Anzi, ne siete incrollabilmente convinti: non vincerete mai. Finisce che… Leggi tutto »

La fine senza un perché (o quasi) del professor Klinger

di | 31 Gennaio 2017

In questo fazzoletto di marciapiede, il 18 febbraio di 25 anni fa, venne ucciso il medico dell’Inter, il professor Klinger. Roberto Klinger era un medico eclettico: luminare di diabetologia della clinica Humanitas, pittore per diletto, consulente della grande Inter di Facchetti e di Helenio Herrera. amato dai pazienti. Tranne uno: l’uomo che lo aspettò quel… Leggi tutto »